IEG: FOODNOVA E ITALY KOSHER UNION INSIEME PER IL PROGETTO “ITALY KOSHER”

Alla Fiera di Rimini, dal 16 al 19 novembre, in occasione di FoodNova, ideale punto d’incontro per entrare in contatto con tutti i player del mercato

Si concretizza un’altra importante collaborazione in vista della prossima edizione di FoodNova, il network espositivo dedicato alle nuove esigenze alimentari di Italian Exhibition Group (IEG): quella con Italy Kosher Union, l’ente che certifica i prodotti adatti all’alimentazione kosher e i prodotti Milk Free, che ha scelto l’appuntamento di FoodNova per inaugurare il primo evento dedicato all’alimentazione kosher in Italia. Il progetto prenderà il nome di “Italy Kosher” e avrà lo scopo di mettere in relazione le aziende dell’agroalimentare e i buyers da tutto il mondo.

FoodNova (dal 16 al 19 novembre prossimi al quartiere fieristico di Rimini), organizzata da Exmedia Srl, società del gruppo IEG – Italian Exhibition Group, è il network espositivo che unisce i nuovi e innovativi comportamenti di consumo: dal free from, al vegetariano e vegano fino all’etnico. Al suo interno racchiude quattro manifestazioni: le ormai consolidate Gluten Free Expo e Lactose Free Expo, giunte quest’anno rispettivamente all’ottava e alla terza edizione, e le new entries Expo Veg e Ethnic Food Expo.

Il progetto “Italy Kosher” all’interno di FoodNova nasce proprio da un’esigenza del mercato: sono sempre più numerose le aziende che scelgono di dotarsi della certificazione kosher, per consentire alle persone di religione ebraica e non, di alimentarsi secondo i dettami del culto o di scelte culturali. Kosher, infatti, è l’insieme di regole religiose che governano la nutrizione degli ebrei osservanti. Inoltre, molte persone in tutto il mondo, scelgono di mangiare kosher, poiché desiderose di consumare cibo che sia efficacemente controllato e supervisionato da un punto di vista qualitativo.

Il bilancio 2017 degli alimenti kosher, rispetto all’anno precedente, è migliorativo: la crescita del 9,7% del giro d’affari è di oltre il 2% più alta rispetto a quella registrata 12 mesi prima. Il claim “kosher” ha accresciuto la sua presenza sulle confezioni dei prodotti in commercio, arrivando a contare su un’offerta più articolata che copre l’1,6% del numero di prodotti alimentari (fonte: Nielsen).

Stando ad alcuni dati, ci sono tra i 3500 e i 4000 ristoranti kosher nel mondo, 800 dei quali nella sola New York (metà degli alimenti venduti in USA sono certificati kosher). In Europa, la Francia detiene sicuramente il primato: sono infatti 300 i ristoranti kosher francesi, su un totale europeo di 700 (fonte: Bet Magazine Mosaico, sito ufficiale della Comunità Ebraica di Milano).

Italy Kosher Union, oltre ad assicurare gli alimenti kosher, promuove anche la certificazione Milk Free garantendo i prodotti senza latte, andando così incontro alla sempre maggiore richiesta di alimenti free from.

La collaborazione con FoodNova nasce con l’intento di mettere a disposizione dei professionisti le conoscenze di Italy Kosher Union attraverso seminari e conferenze per promuovere la cultura kosher, già diffusa in tutto il mondo, e far emergere le aziende impegnate in questo comparto.

Grazie, dunque, alla prestigiosa collaborazione con Italy Kosher Union, l’edizione 2019 di FoodNova si caratterizza per un’attenzione ancora più marcata verso tematiche di grande attualità.

Save the date: dal 16 al 19 novembre 2019 alla Fiera di Rimini.

Annunci

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA SECONDA EDIZIONE DI EAT FREE, CONCORSO DEDICATO ALLA CUCINA SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO RIVOLTO A TUTTE LE SCUOLE ALBERGHIERE D’ITALIA

concorso_eatfreeContinua la proficua collaborazione tra CAST Alimenti, la prestigiosa scuola di Alta Formazione e Specializzazione per tutti i mestieri del gusto con sede a Brescia ed Exmedia Srl, società del gruppo IEG – Italian Exhibition Group.

Nell’ambito della manifestazione fieristica Foodnova, in programma a Rimini dal 16 al 19 novembre, CAST Alimenti in collaborazione con Foodnova, il network delle nuove esigenze alimentari, Nonsologlutine ONLUS e inNaturale ha organizzato la seconda edizione di Eat Free, il concorso gastronomico dedicato al “naturalmente senza” e rivolto agli studenti delle scuole alberghiere italiane: tema di questa edizione “Il pasto completo senza glutine”.

Il Concorso ha lo scopo di promuovere e valorizzare le preparazioni gastronomiche realizzate con alimenti privi di glutine e lattosio, e di sensibilizzare, formare ed informare i futuri addetti alla ristorazione nei confronti delle intolleranze alimentari più diffuse.

Entro il 27 Settembre, gli istituti alberghieri sono invitati a candidare la propria scuola e caricare le proprie ricette sul sito www.concorsoeatfree.it. Il 13 ottobre si decreteranno le tre scuole finaliste che potranno partecipare ad una giornata di formazione con i maestri di CAST Alimenti presso la sua sede a Brescia.

Il 19 novembre, durante lo svolgimento della manifestazione FoodNova, i ragazzi delle tre scuole finaliste elaboreranno le ricette e alla fine della giornata verrà decretato il vincitore.

Inoltre, lunedì 18 Novembre nel pomeriggio, sempre presso la fiera di Rimini, le tre scuole finaliste e tutti gli istituti alberghieri che ne fossero interessati, potranno assistere ad un Educational a cura dei maestri di CAST Alimenti: due ore di formazione e confronto sul tema del free from.

In questa occasione inNaturale.com, da sempre attento e sensibile alle tematiche inerenti gli alimenti e la cucina free from promuove il Premio Social. Tutte le ricette selezionate presenti sul sito del concorso Eat Free e potranno essere votate dagli utenti. Quest’ultimi saranno chiamati in prima persona a scegliere la loro preferita. La vincitrice del Premio Social verrà proclamata durante la premiazione del concorso a FoodNova.

La ricetta verrà pubblicata su inNaturale.com e verrà condivisa su tutti i canali social del portale. La votazione per il Premio Social sarà un’occasione imperdibile per i parenti e gli amici degli allievi delle squadre in gara per partecipare in prima persona e sostenere le proposte preferite.

Appuntamento dal 16 al 19 novembre 2019 a Fiera di Rimini a Foodnova per la seconda edizione del concorso.

FREE FROM NEGLI EMIRATI ARABI UNITI: UN NUOVO MERCATO TUTTO DA SCOPRIRE

Sempre più attenzione ai mercati esteri alla settima edizione di
Gluten Free Expo e alla seconda di Lactose Free Expo

Anche per il mercato degli Emirati Arabi Uniti le previsioni di crescita del segmento free from sono positive. In attesa della settima edizione di Gluten Free Expo e della seconda di Lactose Free Expo organizzate da Exmedia, società del gruppo IEG – Italian Exhibition Group – dal 17 al 20 novembre prossimi alla Fiera di Rimini – grazie alla collaborazione stretta lo scorso anno tra Italian Trade Agency – ICE, Agenzia per la promozione all’estero e internazionalizzazione delle imprese italiane – e le manifestazioni, sono state redatte da ICE delle note di mercato contenenti un’analisi dettagliata del mercato free from in alcuni paesi tra cui Regno Unito, Spagna, Germania, Francia e EAU.

Secondo Euromonitor International, il mercato dei prodotti free from in EAU è in continuo aumento. Il crescente interesse per i prodotti salute e benessere da parte dei consumatori ha rappresentato il fattore determinante che ha portato all’incremento della vendita di questa tipologia di prodotti nel 2016. I consumatori in EAU sono più esigenti e richiedono una categoria più ampia di prodotti.
Per questo i principali supermercati ed ipermercati si sono attrezzati e impegnati per incrementare la vendita al dettaglio di prodotti free from offrendo un’ampia gamma di prodotti.

Nel 2016 supermercati e ipermercati hanno dominato la distribuzione al dettaglio e hanno registrato anche i maggiori guadagni in valore, insieme al crescente canale di vendita di negozi di alimentari.
Per questo i buyers stanno costantemente aggiornando e diversificando il proprio portfolio di prodotti.

Dal grafico è possibile vedere la crescita della vendita dei prodotti in EAU dal 2011 al 2016.

564X328EAU
Nel 2016 i principali segmenti di mercato in valore sono così suddivisi: 55% prodotti caseari dairy free, 31% gluten free, 10% senza allergeni e 4% prodotti senza lattosio.

In attesa dell’inaugurazione della settima edizione di Gluten Free Expo e della seconda di Lactose Free Expo, che si terranno a Fiera di Rimini dal 17 al 20 novembre, nei prossimi mesi continueremo a diffondere le note di mercato realizzate in collaborazione con ICE.

Gelato, sempre più “senza” ma sempre di più.

Le preferenze dei clienti vanno in questo periodo ai gusti rinfrescanti che riportano a paesaggi lontani. Con una crescente richiesta di prodotti “liberi da” (glutine, zucchero, proteine animali). Perché questa del 2017 sta passando alla storia come una delle più torride degli ultimi anni e i clienti sono alla ricerca di freschezza e leggerezza. Ma sono sempre più gettonati i gelati “senza”: senza latte e derivati, per esempio, o senza zucchero, ma anche senza uova e gluten free.  Leggi l’articolo completo su Repubblica.it